SMARTLOGI

Il progetto SMARTLOGI (Logistica transfrontaliera sostenibile e intelligente) mira a potenziare la cooperazione operativa e istituzionale nell’ambito della sostenibilità. del trasporto merci intermodale.

PERIOD 1.01.2018 - 31.12.2020
BUDGET € 1.289.222,57
STATUS Active
WEB SITE http://www.smartlogi.eu

Smartlogi

Smartlogi

SMARTLOGI renderà il trasporto intermodale più competitivo, così da favorire il modal shift verso forme di trasporto maggiormente sostenibili e contribuendo alla tutela dell'ambiente nell'intera area di programma.


Il progetto SMARTLOGI mira a potenziare la cooperazione operativa e istituzionale nell’ambito della sostenibilità del trasporto merci intermodale, affrontando le questioni amministrative e tecnologiche che attualmente ostacolano il modal shift e riducendo gli impatti in termini di inquinamento, emissione di gas serra e rumore. L’attuazione avverrà attraverso un piano d’azione transnazionale, valutato attraverso studi di fattibilità e testato da azioni pilota congiunte, guidate dall’elaborazione di una strategia atta a potenziare il trasporto intermodale transfrontaliero.

In particolare tale piano d'azione verrà promosso e adottato dai partner e dai due GECT dell'area di programma, al fine di creare una base di cooperazione istituzionale transfrontaliera a lungo termine per il trasporto merci.

I risultati del progetto saranno usati sia dai partner di progetto sia da altri nodi logistici e decisori politici a livello regionale e nazionale, che sono i principali destinatari di progetto insieme agli operatori dei terminal intermodali e della logistica. Essi saranno raggiunti sia tramite i principali mezzi di comunicazione sia attraverso specifiche attività (newsletter, eventi mirati etc.).

Logistica transfrontaliera sostenibile e intelligente

Logistica transfrontaliera sostenibile e intelligente

INCONTRO CON GLI STAKEHOLDERS

4 dicembre 2019

Si è svolto a Bolzano un incontro tra i responsabili di Eurac Research del progetto SMARTLOGI ed i principali portatori di interesse coinvolti nel processo di attivazione di azioni sperimentali legate a rafforzamento del trasporto merci multimodale transfrontaliero con lo scopo di presentare agli attori interessati i principali risultati emersi dallo studio di fattibilità elaborato per migliorare il trasporto multimodale lungo l’asse del Brennero.

Gli studi di fattibilità elaborati dai partner di progetto e la sperimentazione di azioni pilota congiunte costituiscono la base della strategia per potenziare il trasporto multimodale transfrontaliero. Tale strategia verrà adottata sia a livello operativo dai partner di progetto, sia istituzionale dai due GECT dell’Area di Programma, al fine di creare una base di cooperazione istituzionale transfrontaliera a lungo termine per il trasporto merci sostenibile.

All’ incontro di Bolzano hanno partecipato i referenti dell’ufficio ferrovie e trasporto aereo della Provincia Autonoma di Bolzano, della Camera di Commercio di Bolzano, dell’Interessengemeinschaft Verladebahnhof Südtirol (un gruppo di interesse costituito da trasportatori e aziende a favore della realizzazione di un nuovo centro intermodale in AA), nonché i rappresentati di Confartigianato imprese (Ivh.apa) e di Rail Traction Company. Durante l’evento sono stati illustrati i principali esiti emersi dall’analisi della domanda di trasporto in Alto Adige effettuata tra le aziende a favore di un nuovo potenziale centro intermodale nel territorio provinciale, al fine di identificare i volumi di traffico generati/attratti potenzialmente trasferibili su rotaia e di valutare l’opportunità di introdurre un nuovo terminal in Alto Adige, sulla scia del modello teorico chiamato “small-scale corridor terminal”.

4° riunione di coordinamento del progetto SMARTLOGI

4° riunione di coordinamento del progetto SMARTLOGI

4a riunione di coordinamento del progetto SMARTLOGI – Logistica transfrontaliera sostenibile e intelligente

Il 1°luglio il GECT Euregio Senza Confini ha ospitato presso la propria sede di Trieste la 4a riunione di coordinamento del progetto SMARTLOGI – Logistica transfrontaliera sostenibile e intelligente, finanziato dal programma di cooperazione transfrontaliera Interreg VA Italia-Austria 2014-2020.

Il GECT Euregio Senza Confini, partner di progetto ha aperto l’incontro di Trieste portando i saluti del nuovo direttore, la dott.ssa Sandra Sodini, prima di cedere la parola al capofila di progetto, il Porto di Trieste, il quale ha sottolineato l’importanza della presenza all’ incontro di Confetra FVG (Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica). Durante l’incontro i partner di progetto hanno analizzato lo stato di avanzamento delle attività progettuali e hanno discusso quelle a venire. In particolare è stato trattato lo stato dell’arte degli studi di fattibilità che dovrebbero concludersi entro il prossimo ottobre e le azioni pilota di cui il termine è previsto entro dicembre 2019 e i cui risultati porteranno all’elaborazione di una strategia per potenziare il trasporto multimodale transfrontaliero che verrà adottata sia a livello operativo dai partner di progetto, sia istituzionale dai due GECT dell’area di programma. Nello specifico, il Porto di Trieste ha presentato lo stato di avanzamento dell’azione pilota sviluppata congiuntamente con il partner di progetto Logistic Center Austria Süd incentrata sul potenziamento del trasferimento modale tra i due principali nodi logistici dell’area di programma (il porto di Trieste e l’interporto di Fürnitz) attraverso l’interoperabilità tra le rispettive piattaforme informatiche. Tale azione è allo stesso tempo strumentale alla creazione di un corridoio logistico tra Trieste e Fürnitz e preliminare all’attuazione di un corridoio doganale transfrontaliero.

I rappresentanti del GECT Euregio Senza Confini hanno sottolineato come il progetto SMARTLOGI sia stato presentato nell’ambito del progetto FIT4CO, co-finanziato dal Programma di Cooperazione Interreg Italia-Austria, che vede il GECT Euregio Senza Confini cooperare con il GECT Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino e il cui evento finale si svolgerà a Trieste tra marzo e aprile 2020. Il progetto SMARTLOGI è stato inoltre presentato dal Porto di Trieste in occasione di una conferenza del progetto “DocksTheFuture” di Horizon2020, tenutasi lo scorso aprile e durante l’evento di formazione organizzato a maggio nell’ambito del progetto STEP-UP Italia - Croazia. I partner di progetto EURAC research e Logistic Center Austria Süd hanno illustrato SMARTLOGI rispettivamente in occasione dell’evento della rete NETCAR (Network on European Communications and Transport Activities Research) a Roma e all’interno della fiera della logistica dei trasporti a Monaco di Baviera.

L’Autorità Portuale di Trieste ha infine presentato il calendario dei prossimi appuntamenti EUSALP; nell’ambito della presidenza italiana della strategia EUSALP sarà organizzato a Trieste un seminario tecnico organizzato dalla Regione FVG e successivamente, a ottobre, è previsto un ulteriore incontro EUSALP a livello politico a Genova.

Associated partners