SCET NET

Il progetto SCET NET (Senza Confini Education and Training Network) è incentrato sull’esame di un programma di scambio transfrontaliero per studenti/studentesse a partire dall’età di 16 anni in alcuni settori selezionati.

PERIOD 1.01.2018 - 30.09.2021
BUDGET 1.161.088,60
STATUS Active

SCET NET

SCET NET

Il progetto SCET-NET mira ad avviare una stabile cooperazione istituzionale per il coordinamento del quadro ordinamentale e giuridico in materia di formazione per la definizione di modelli pedagogici funzionali all’ avvio di percorsi di scambio transfrontalieri di studenti e apprendisti, dai 16 anni in su. L'obiettivo finale è il riconoscimento delle competenze e l’adozione di pratiche organizzative condivise, replicabili, sostenibili.

SCET-NET si articola in un’analisi comparata dei sistemi esistenti, una fase di sperimentazione di scambi coerenti con alcuni percorsi formativi e in una fase finale di valutazione/sintesi per l’adozione di procedure condivise di progettazione e gestione di percorsi formativi transfrontalieri. SCET-NET prevede inoltre una campagna di informazione, sensibilizzazione e promozione verso tutti i soggetti target: istituzioni scolastiche, studenti/giovani, imprese, scuole e la realizzazione di una piattaforma virtuale bilingue.

I vari prodotti: studi, metodi e documenti, nelle due lingue, costituiranno l’ampio know-how a disposizione di tutti e la base per la sottoscrizione di accordi istituzionali che, unitamente allo studio di fattibilità di una struttura transfrontaliera di gestione scambi, sono gli output di progetto.

I risultati attesi dal Progetto sono:

  • La condivisione di un quadro ordinamentale e giuridico tra tutti i soggetti coinvolti, per la definizione di modelli pedagogici che integrino e supportino gli scambi transfrontalieri nella filiera dell’Istruzione e Formazione, fornendo istruzioni pratiche per la realizzazione degli scambi.
  • Il rafforzamento delle competenze linguistiche/culturali dei giovani coinvolti nelle sperimentazioni, corsi di lingue attuati sia attraverso corsi in aula che moduli on line, personalizzati e collegati ai diversi settori produttivi.
  • Il rafforzamento della conoscenza del mercato transfrontaliero da parte dei giovani coinvolti nelle sperimentazioni, in modo da aumentarne la mobilità oltre i confini e da parte delle imprese. Azioni di sensibilizzazione, incontri e workshop.
  • La progettazione ed implementazione di una piattaforma condivisa, funzionale al raggiungimento degli obiettivi progettuali e sostenibile che fornisca informazioni, procedure, documenti pratici per l’organizzazione degli scambi e sia accessibile a tutti i soggetti interessati (imprese, scuole, studenti, istituzioni di istruzione e formazione), capitalizzando esperienze precedenti e future.
  • La progettazione di percorsi formativi pilota e realizzazione di scambi transfrontalieri.
  • Studio di fattibilità di una struttura permanente per la gestione degli scambi transfrontalieri di durata variabile, tra i quindici giorni e i due mesi, in relazione a quanto previsto dai diversi percorsi scolastici e formativi.
Associated partners